I safari di Image Safaris sono concepiti interamente per soddisfare le esigenze dei fotografi di animali selvatici. Federico Veronesi ha fotografato gli animali in Kenya e Tanzania e altre parti dell’Africa per gli ultimi dieci anni, acquisendo una conoscenza diretta e approfondita di cio’ che un fotografo necessita per produrre ottime immagini.

Secondo noi, tre sono gli aspetti fondamentali da considerare per un safari fotografico di successo: la scelta dell’alloggio nei posti giusti, il veicolo utilizzato e la vostra guida.

Alloggi

Il nostro primo criterio per la scelta degli alloggi è la prossimità alle migliori zone di ogni parco per fotografare gli animali. La nostra esperienza ci permette di scegliere i campi o lodge che usiamo per essere con i nostri soggetti al più presto possibile, preferibilmente prima dell’alba. La luce dorata dura pochissimo all’equatore, quindi è fondamentale esserci appena dopo l’alba e appena prima del tramonto. Molti campi e lodge sono bellissimi ma spesso richiedono lunghi trasferimenti per raggiungere le aree dove maggiori sono le possibilità di trovare gli animali. Questo significa che spesso quando arrivate il sole è già alto nel cielo e la luce migliore del giorno è finita. Lo stesso accade nel pomeriggio, quando la luce migliora minuto dopo minuto, e dovete lasciare la scena per tornare al campo prima del buio. Questa può essere una delle cose più frustranti per un fotografo.

Nei nostri safari fotografici scegliamo alloggi in posizioni strategiche che ci permettono di cominciare a cercare i soggetti prima dell’alba, quando gli animali sono più attivi. Questi sono i momenti in cui spesso si scattano le immagini migliori della giornata. Al tramonto aspetteremo che l’ultimissima luce svanisca prima di rientrare al campo. Il nostro motto è “sempre i primi a uscire dal campo e gli ultimi a rientrare!”

La luce e gli avvistamenti di animali sono il nostro obiettivo principale nel safari. Spesso abbiamo avuto gli animali tutti per noi dopo il tramonto, i Leoni che cominciano la caccia, i Caracal che si svegliano, i Leopardi che scendono dall’albero, spesso in condizioni di luce interessanti.

A meno che non sia esplicitamente espresso, i nostri safari si appoggiano a campi e lodge che offrono degli standard di comodità minimi, quali toilette e doccia all’interno della tenda, letti comodi, elettricità per caricare le fotocamere, e buon cibo. A meno che non ci venga specificamente richiesto dai clienti nei safari privati, non offriamo alloggi al top della gamma o eccessivamente lussuosi. Il tempo che passiamo al campo è talmente poco che riteniamo superfluo spendere cifre notevoli per dei comfort di cui non avremmo il tempo di beneficiare. Nei nostri safari fotografici preferiamo generalmente i campi tendati in cui gli ospiti possono sentire in pieno la natura attorno a loro, i richiami degli animali selvatici, Leoni e Iene, o i grugniti degli Ippopotami nel fiume. Molti dei campi che usiamo non sono recintati quindi gli animali si muovono liberamente tra le tende di notte, senza che ciò sia minimamente un pericolo. In alcuni parchi, quali Amboseli o Nakuru, campi di questo tipo non sono disponibili nelle migliori località oppure sono molto costosi, quindi preferiamo utilizzare lodge.

Gli ospiti troveranno un’eccellente ospitalità e cura in tutti i campi che visiteremo. Le persone in Africa Orientale sono molto ospitali, e le condizioni di igiene, sia per quanto riguarda il cibo che le stanze, saranno ottime. Tutti i nostri alloggi durante il safari sono a pensione completa, alcuni includono bevande e lavanderia. Inoltre, se informati per tempo, tutti sono in grado di accomodare richieste speciali, comprese diete per celiaci e vegetariani.

Non esitate a richiederci campi o alloggi specifici per i vostri safari privati. Non abbiamo convenzioni esclusive con nessuno e possiamo organizzare il safari in qualunque alloggio che preferite.

Veicoli per il safari 

Safari vehicle during photo safari in Masai Mara

Con l’eccezione di Mana Pools NP, Zimbabwe, e del tracking dei Gorilla di Montagna in Rwanda, la gran parte delle immagini nei nostri safari fotografici si scattano dall’automobile. E’ quindi cruciale che il veicolo sia configurato espressamente per la fotografia naturalistica. In Kenya e Tanzania operiamo veicoli 4×4 Land Cruisers con ampie aperture laterali che permettono ai partecipanti di fotografare in ogni direzione. Tutti i veicoli sono dotati di tetti apribili per permettere ai fotografi di scattare dall’alto. Forniamo molti bean bags di varie dimensioni. Nei safari che si svolgono con i nostri veicoli in Kenya, offriamo supporti per la testa del treppiede che si applicano ai finestrini laterali, per permettervi massima comodità e fluidità per seguire le scene di azione. Vi raccomandiamo quindi di portare la testa del vostro treppiede se desiderate usarla. Qui trovate maggiori informazioni sull’attrezzatura fotografica consigliata.

Nei nostri safari offriamo molto spazio per ogni fotografo, accomodando un massimo di 4 persone su ogni veicolo dotato di 7 posti. Alcuni safari sono strutturati per offrire a ognuno una fila intera per ogni partecipante, altri sono programmati per accomodare 4 persone su ogni veicolo. Su questi safari, chi desidera potrà prenotare la fila intera per sé con un leggero sovrapprezzo.

Le nostre Land Cruiser che utilizziamo in Kenya offrono inoltre la possibilità di fotografare gli animali dal livello del terreno, offrendo una prospettiva inusuale e molto drammatica. Solo un ospite alla volta può beneficiare di questa possibilità, quindi se siete interessati a utilizzarla per tutto il safari senza condividerla con nessuno vi raccomandiamo di contattarci per organizzare un safari privato o prenotare l’utilizzo del veicolo in esclusiva.

Guida

Federico Veronesi is a professional wildlife photographer and safari guide

Forse l’aspetto più importante di un safari fotografico è la guida. I nostri safari in Kenya, Tanzania e Mana Pools sono condotti personalmente da Federico Veronesi (a meno che non sia specificato diversamente). Federico Veronesi è una guida di safari esperta che ha passato molti anni vivendo nella boscaglia africana a strettissimo contatto con gli animali selvatici per mesi interi. Possiede una conoscenza diretta sui comportamenti animali, accumulata grazie alle ore passate ad osservare e fotografare gli animali, in particolare i grandi felini, Leoni, Leopardi e Ghepardi, e gli Elefanti. Inoltre, pochissime o forse nessun altro al mondo ha potuto seguire e documentare in condizioni di libertà la vita di un felino rarissimo quale il Caracal. E’ dotato di certificazione da parte della KPSGA, l’Associazione delle Guide Professioniste del Kenya, e ha passato la maggior parte degli ultimi sette anni vivendo nel Masai Mara, seguendo gli animali giorno per giorno e anno dopo anno.

Ma più di tutto è la sua passione per gli animali africani e la fotografia che faranno la differenza nel vostro safari fotografico. Questo lavoro è per lui la sua vita, un sogno che si realizza, quindi avrete la garanzia ch metterà a disposizione tutte le sue forze e il suo entusiasmo perché torniate a casa con straordinarie immagini e ricordi dei posti meravigliosi che visiterete.

Quando il safari richiede l’utilizzo di più di un veicolo, ci appoggiamo a guide locali molto preparate e professionali, dotate di certificazione KPSGA, e che sono abituate a lavorare con i fotografi, capendone i bisogni e le richieste. Federico Veronesi sarà comunque su uno dei veicoli, e sarà quindi lui a dettare i tempi e l’approccio durante il safari.

In Tanzania ci sono regole molto rigide che impediscono a cittadini stranieri di guidare gli ospiti. Federico Veronesi siederà quindi sul sedile del passeggero accanto all’autista, e lo istruirà sul posizionamento, sull’approccio, sugli orari e su dove trovare gli animali.

A Mana Pools NP collaboriamo con una piccola compagnia locale e una guida professionista, certificata per accompagnare i visitatori a piedi nella boscaglia. Lui ci condurrà a piedi in cerca di incontri ravvicinati con Leoni, Elefanti e Licaoni, adottando il nostro stesso approccio di massimo rispetto e minimo disturbo degli animali selvatici.